Giochi estivi per bambini

Giochi-estivi-per-bambini_799x600

Aprono i centri estivi quando le scuole e gli asili vanno in vacanza. Iniziano le vacanze dei bambini tra giochi, ricette, lavoretti, tuffi in piscina e molte altre attività da fare insieme ad altri bambini, a volte mai visti e conosciuti, ma con i quali fare subito amicizia.

  1. Conosciamoci e facciamoci conoscere

Per i più piccoli s’inizia con un album dei ricordi, dove man mano che i giorni passano, si inizia a colorare le proprie giornate. Sarà un bel regalo per mamma e papà quando arriverà il momento dei saluti e delle vacanze in famiglia.

Si incollano fotografie, si ritagliano cartoline e riviste, si fanno disegni abbelliti con figurine ormai inutili, si raccolgono dei fiori, li si faranno seccare per poi incollarli come decorazione. Spazio alla fantasia e alle idee di gruppo.

  1. I giochi con la palla

Maschietti e femminucce vengono poi mescolati in due squadre. Si prende una palla e inizia il gioco. Palla avvelenata o palla a muro, non importa. Il bello del gioco con la palla è che tutti sono coinvolti e fanno il tifo. L’utile del gioco con la palla è lo sviluppare la concentrazione e la coordinazione di movimenti dei bambini.

  1. Conosciamo la natura

Nelle ore più calde è arrivato il momento di addentrarci nel boschetto, al fresco, per scoprire ranocchie, piante, insetti e scoprire come vivono e di cosa si nutrono.  Raccogliere un asciugamano, un sacco con il pranzo e una bottiglia d’acqua e siamo pronti.

Una passeggiata lungo il sentiero che porta allo stagno. Si raccolgono piante e fiori per continuare l’album dei ricordi e poi, uno sguardo allo stagno. Pesci rossi, ranocchie e girini. Ascoltiamoli in silenzio, sono meglio della musica a volte.

Finita l’osservazione ci si sposta sotto gli alberi, si aprono plaid e asciugamani e ci si mette tutti seduti a terra. Non c’è niente di più bello del consumare il pranzo al fresco, mentre fuori fa un caldo bestiale. Si impara a condividere, a parlare con gli altri senza pensare alla tv.

Terminato il pranzo si gettano le cartacce nell’apposito cestino dei rifiuti e si torna al fresco per nuovi giochi divertenti.

  1. Il bagno in piscina

Quando il pomeriggio diventa troppo caldo, è giunto il momento di fare un bel tuffo in piscina. Possiamo trovare gli scivoli, la palla per fare altri giochi divertenti in acqua e continuare gli esercizi di concentrazione e coordinazione, con una piccola difficoltà in più data dall’acqua.

Salire le scale bagnate degli scivoli aiuta la coordinazione e l’equilibrio, ma si fa anche una gran fatica. Ultima scivolata e via, a fare la doccia. Un altro momento di condivisione e di aggregazione, dove i più grandicelli aiutano i più piccini nelle operazioni di vestizione e asciugatura capelli.

E ora di corsa a prendere un bel ghiacciolo. Il meritato premio per una giornata di sudore e fatica, passata a giocare e scoprire la natura lontano dalla tv e dai video giochi.